NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Logo MyForli 01

Un centro storico bello e da vivere

Forlì è la nostra casa e il centro storico ne è il cuore. Occorre portare attenzione ai particolari e curare con amore azioni di chiaro impatto estetico sulla città che tuttavia, sia sinergico e connesso alle reali esigenze. Queste idee progettuali mirano a ridisegnare l’assetto urbano della città ma soprattutto ne amplificano la vocazione in chiave europea.
La vivibilità degli spazi viene esaltata da progetti strutturali il cui fine è offrire maggiori opportunità di socializzazione. La tradizione del territorio può trovare la propria esaltazione nella rivitalizzazione di luoghi oggi svantaggiati.
Queste linee guida ridisegnano il sogno di una città diversa e più dinamica, al passo con i tempi, ma rimanendo ancorata alle tradizioni del passato che trovano qui nuova vita. Il nuovo non scalza il vecchio, bensì rigenera il passato e favorisce la maturazione di nuovi modi di vivere la città. La circolarità del tempo definisce la felicità del vivere la propria città quale elemento fortemente politico e innovativo.

AZIONI

1 Restyling di illuminazione di tutto il centro e piazza Saffi con led.



2 Pavimentazione di pregio e arredo urbano per abbellire le vie di connessione (via Cobelli, via Giorgina Saffi, via dei Filergiti e Gaudenzi) tra piazza Saffi, il San Domenico e piazza del Carmine.



3 Prevedere una progressiva riqualificazione delle principali arterie del centro (Corso Mazzini e Corso della Repubblica), mediante diverse azioni: bando per incentivare nuove attività sui due corsi, arredo urbano e decoro in collaborazione con residenti, operatori e comitato di quartiere.



4 Progetto Agile. Un presidio del territorio realizzato con operatori dedicati alla manutenzione, pulizia e cura del centro storico e delle strutture di pubblico interesse (a cura di FMI).



5 Forlì città sicura, realizzazione di un progetto di partecipazione e collaborazione con i cittadini di borgo San Pietro finalizzata alla rivitalizzazione dell'area e orientata alla sicurezza urbana partecipata. "Il bello che non ti aspetti" ossia, una sinergia capace di costruire e organizzare eventi, iniziative e stringere un patto di collaborazione con l'amministrazione. realizzato in collaborazione con la regione Emilia – Romagna e realtà associative del territorio.



6Una piazza bella come il sole”, progetto di partecipazione e concorso di idee per la qualificazione di piazza Saffi e delle zone limitrofe coordinato dal servizio urbanistica. il concorso mira ad una rivisitazione architettonica ma anche funzionale degli spazi.

 

7 Continuare il progetto Murali Festival, street art per riqualificare e qualificare aree con arte e bellezza.

 

8 Aprire le corti e i cortili con visite guidate in collaborazione con Zardin e i comitati di quartiere del centro storico.

  

9 Completare il parco del Campus, accessibile a tutti i cittadini e dotato di aree sosta - studio e aree dedicate ai pubblici di tutte le età. Si prevede l'installazione di un campo di sport urbano in collaborazione con l'Università degli Studi di Bologna (Campus Forlì).

 

10 I giardini del San Domenico saranno un altro grande polmone verde attrezzato e vivibile che porterà bellezza nel cuore della città. Questo parco cucirà in maniera definitiva il parco urbano e il suo percorso ciclo-pedonale verso Castrocaro e il centro della città.

 

11 Un altro parco importante che verrà riqualificato è il parco del Foro Boario, una importante area verde a ridosso del Centro Storico che verrà interamente riqualificata e messa a disposizione della cittadinanza.

12 Migliorare le aree verdi del centro storico rendendole fruibili a tutte le generazioni, come l'avvenuta riqualificazione del parco Tonelli e i futuri interventi sui giardini Orselli. Rendere fruibili queste aree ai bambini, ai giovani e agli adulti, curando il decoro e inserendo attrazioni per tutte le età. Queste operazioni sono fattibili mediante accordi con i gestori privati sulla cura e gestione delle aree, ad esempio: Tonelli – chiosco area giochi, rastrelliere, area palco, area giochi.

 

13 Redazione di un nuovo regolamento di civile convivenza per la cura, il decoro, la sicurezza, la vivibilità del centro storico.



14 Riduzioni imu e cosap per manutenzioni e ristrutturazioni.



15 Coinvolgimento degli istituti superiori per creare il nuovo logo del progetto FRL - La città del futuro da apporre ad ogni comunicazione sul centro storico.