NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Logo MyForli 01

I percorsi verso il centro: accoglienza, accessibilità, bellezza per una città europea

La nostra politica vuole incentivare la città e le relazioni che vi si svolgono partendo dal centro storico come una agorà moderna, funzionale, fruibile, bella, tecnologica, comoda da vivere. Forlì deve essere considerata pregiata dal punto di vista delle attività culturali e commerciali ma deve anche essere essa stessa attrattiva. Ogni luogo strategico della città sarà ridisegnato e realizzato a misura d’uomo, nelle strade i pedoni ed i ciclisti devono avere la precedenza, anche con una serie di accorgimenti, legati a una nuova visione dei regolamenti edilizi ma soprattutto studiando la vivibilità dei quartieri. Un lavoro tecnico porterà a stabilire delle linee guida da attuarsi in tutto il nostro territorio. Il carattere accogliente della città si deve vedere e sentire da subito fin dalle piccole cose che divengono così grandi e importanti. Anche mediante la segnaletica è possibile accogliere e guidare i visitatori per dare la sensazione che la città dia il ben venuto e guidi in un percorso coerente e facilitato mediante l’apposizione di una segnaletica esplicativa dei luoghi di interesse pubblico e culturale.

 

AZIONI

1 Implementare la segnaletica: saranno implementati i pannelli a messaggio variabile rivolti principalmente a turisti e visitatori con indicazioni dettagliate dei principali parcheggi per accedere più agevolmente alle bellezze della città.


2 Continuare la realizzazione di rotonde funzionali negli ingressi della città, adeguate e di impatto estetico (via della Rocca/Due giugno, Ravaldino e Schiavonia).


3 Valorizzare adeguatamente gli accessi. Il tema della connessione non è riservato alle sole persone ma anche tra i luoghi di interesse. Percorsi non qualificati o degradati, possono diventare veri e propri elementi artistici attrattori. Questa strategia ha particolare rilievo se si considerano i grandi parcheggi e i luoghi di interesse come ad esempio via Casaglia o altri percorsi rilevati dal piano della mobilità sostenibile via dei Filergiti e via Cobelli.


4 Con il progetto Murali Street Art le vie di connessione tra Piazza Saffi, il complesso di San Domenico e i parcheggi (percorrendo le vie: Cobelli, vicolo San Domenico, Casaglia) e i parcheggi sono state impreziosite con opere di artisti affermati ed emergenti. Per creare un percorso arricchito di bellezza nei punti di passaggio che portano al cuore della città.


5 Riqualificazione di via Cobelli, via Filergiti e Gaudenzi, via Giorgina Saffi con progetti di pavimentazione e arredo urbano che creano camminamenti connettivi tra zone di interesse. Questa azione può rappresentare una sorta di demo del possibile sviluppo delle zone meno favorite delle vie del centro con una la possibilità di implementare anche nuove zone pedonali tese a favorire il drenaggio di visitatori delle mostre a favore di altre zone della città.


6 Collegamenti pedonali e attraversamenti protetti utili a connettere i vari parcheggi con i punti strategici della città. In alcuni di questi percorsi, ove possibile, saranno realizzati interventi di carattere estetico di elevato pregio archietettonico. Scarica qui il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile)


7 Realizzazione del percorso ciclabile di connessione tra piazzale della Vittoria e il Campus Universitario di viale Corridoni e tra via della Rocca e Porta Schiavonia.


8 Prevedere fasce orarie agevolate per la sosta in centro: gratuità nelle strisce blu dal lunedì al venerdì dalle 18.00 alle 20.00 e sabato dalle 15.00.